• SCHEGGE DI VANGELO

La libertà di Gesù

Intanto alcuni abitanti di Gerusalemme dicevano: «Non è costui quello che cercano di uccidere? Ecco, egli parla liberamente, eppure non gli dicono nulla. I capi hanno forse riconosciuto davvero che egli è il Cristo? Ma costui sappiamo di dov’è; il Cristo invece, quando verrà, nessuno saprà di dove sia». Gv 5, 25-27

Intanto alcuni abitanti di Gerusalemme dicevano: «Non è costui quello che cercano di uccidere? Ecco, egli parla liberamente, eppure non gli dicono nulla. I capi hanno forse riconosciuto davvero che egli è il Cristo? Ma costui sappiamo di dov’è; il Cristo invece, quando verrà, nessuno saprà di dove sia». Gv 5, 25-27

Il mistero di Gesù invade il mondo e lo sconvolge. Sempre c’è chi garantisce di conoscerlo già e pretende di definire i contorni della sua figura e di limitare i contorni della sua opera. E sempre Gesù sovverte parametri e misure: “Ecco, egli parla liberamente”. L’appartenenza al Padre rende Gesù libero di percorrere tutte le strade del mondo, e ‘nessuno riesce a mettere le mani su di lui’. La libertà della grazia, la libertà della missione raggiunge il cuore degli uomini, attirandoli a sé. Tutta l’azione missionaria della Chiesa non diventa efficace per potenza propria, ma avanza nelle strade aperte dalla libertà di Dio. Alla Sua potenza e alla Sua grazia possiamo sempre affidarci. Chiediamo che lo Spirito ci spalanchi il cuore.

Dona Ora