• SCHEGGE DI VANGELO

Primizie

Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala corse e andò da Simon Pietro e dall’altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l’hanno posto!» (Gv 20,2-8)

Vangelo

Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala corse e andò da Simon Pietro e dall’altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l’hanno posto!». Pietro allora uscì insieme all’altro discepolo e si recarono al sepolcro. Correvano insieme tutti e due, ma l’altro discepolo corse più veloce di Pietro e giunse per primo al sepolcro. Si chinò, vide i teli posati là, ma non entrò. Giunse intanto anche Simon Pietro, che lo seguiva, ed entrò nel sepolcro e osservò i teli posati là, e il sudario – che era stato sul suo capo – non posato là con i teli, ma avvolto in un luogo a parte. Allora entrò anche l’altro discepolo, che era giunto per primo al sepolcro, e vide e credette. (Gv 20,2-8)

Giovanni, l’apostolo, appartiene alle primizie. E’ stato il primo a seguire Gesù, insieme con l’amico Andrea; il più amato; il primo ad arrivare al sepolcro e a riconoscere i segni della risurrezione di Gesù. Il primo nella contemplazione del mistero del suo Signore, dall’origine al compimento: da ‘In principio era il Verbo’, fino all’invocazione finale dell’Apocalisse, ‘Vieni Signore Gesù’. Il primo cammina più avanti, e per questo è sempre da guardare e da seguire. La collocazione della sua festa in un giorno così vicino al Natale, rinnova il desiderio e la decisione di guardare Gesù, noi che siamo da Lui guardati e amati.

 

Dona Ora