• SCHEGGE DI VANGELO

Eccolo!

Ecco l’agnello di Dio, colui che toglie il peccato del mondo! Egli è colui del quale ho detto: “Dopo di me viene un uomo che è avanti a me, perché era prima di me”(Gv 1,29-34)

Vangelo

In quel tempo, Giovanni, vedendo Gesù venire verso di lui, disse: «Ecco l’agnello di Dio, colui che toglie il peccato del mondo! Egli è colui del quale ho detto: “Dopo di me viene un uomo che è avanti a me, perché era prima di me”. Io non lo conoscevo, ma sono venuto a battezzare nell’acqua, perché egli fosse manifestato a Israele». Giovanni testimoniò dicendo: «Ho contemplato lo Spirito discendere come una colomba dal cielo e rimanere su di lui. Io non lo conoscevo, ma proprio colui che mi ha inviato a battezzare nell’acqua mi disse: “Colui sul quale vedrai discendere e rimanere lo Spirito, è lui che battezza nello Spirito Santo”. E io ho visto e ho testimoniato che questi è il Figlio di Dio». (Gv 1,29-34)

Gesù viene, vive per trent’anni senza essere riconosciuto, e finalmente esce allo scoperto. Finalmente qualcuno lo riconosce e lo indica agli uomini. La persona di Gesù rimarrebbe ancora sconosciuta se Giovanni sulle rive del fiume Giordano non vedesse lo Spirito scendere e rimanere su di lui e non lanciasse il grido: “Eccolo!...”. Dobbiamo sempre essere attenti – se non a vedere noi stessi il Signore che viene nuovamente nella nostra vita – almeno a fare attenzione a chi lo vede e lo mostra. Se non siamo veggenti, possiamo almeno farci discepoli di chi ha lo visto e lo testimonia.

 

Dona Ora