• SCHEGGE DI VANGELO

Dedicazione della Basilica del Laterano

«Quale segno ci mostri per fare queste cose?». Rispose loro Gesù: «Distruggete questo tempio e in tre giorni lo farò risorgere». Gv,12-22

Si avvicinava intanto la Pasqua dei Giudei e Gesù salì a Gerusalemme. Trovò nel tempio gente che vendeva buoi, pecore e colombe e, là seduti, i cambiamonete. Allora fece una frusta di cordicelle e scacciò tutti fuori dal tempio, con le pecore e i buoi; gettò a terra il denaro dei cambiamonete e ne rovesciò i banchi, e ai venditori di colombe disse: «Portate via di qui queste cose e non fate della casa del Padre mio un mercato!». I suoi discepoli si ricordarono che sta scritto: Lo zelo per la tua casa mi divorerà. Allora i Giudei presero la parola e gli dissero: «Quale segno ci mostri per fare queste cose?». Rispose loro Gesù: «Distruggete questo tempio e in tre giorni lo farò risorgere». Gli dissero allora i Giudei: «Questo tempio è stato costruito in quarantasei anni e tu in tre giorni lo farai risorgere?». Ma egli parlava del tempio del suo corpo. Quando poi fu risuscitato dai morti, i suoi discepoli si ricordarono che aveva detto questo, e credettero alla Scrittura e alla parola detta da Gesù. Gv,12-22

La Chiesa di San Giovanni in Laterano a Roma è la Cattedrale della Diocesi di Roma e quindi è la Chiesa del Papa. Sulla sua facciata si trova scritto: “Omnium Urbis et orbis ecclesiarum Mater et Caput”: Madre e Capo di tutte le Chiese della Città di Roma e del mondo. La Basilica del Laterano è segno di unità e di comunione fra tutte le Chiese del mondo, unite nella stessa fede e nella stessa carità. E’ dedicata ai due Giovanni, Battista ed Evangelista. Il Battista è primo che ha riconosciuto e indicato Gesù al mondo. L’evangelista è il più amato da Gesù e colui che ne ha dato la testimonianza più profonda. La Chiesa nasce dal rapporto con Cristo e si diffonde comunicando ad altri il rapporto con il suo Signore. La Chiesa è una casa in cui gli uomini incontrano Dio e imparano a incontrarsi come figli e fratelli. Anche la nostra piccola o grande chiesa parrocchiale; anche la nostra piccola o grande comunità cristiana, dalla quale passa il nostro rapporto con il Signore e con tanti fratelli!

Dona Ora